Antonio Goeldlin festeggia 50 anni e ben 35 stagioni di attività imprenditoriale per la Goeldlin collection 

Un anno più che mai importante , il 2024 e’ davvero un’annata da celebrare e incorniciare per Antonio Goeldlin .

L’imprenditore ha compiuto 50 anni e festeggia anche ben 35 anni di attività lavorativa per La Goeldlin Collection che rappresenta una grande  Storia di trascinante successo Imprenditoriale. Fondata nel 1989 da Antonio Goeldlin, la Goeldlin Collection è nata come una piccola bottega artigianale, distinguendosi fin da subito per l’attenzione ai dettagli, la qualità dei tessuti e la costante ricerca stilistica. Grazie a queste caratteristiche e alla grande duttilità nel soddisfare le richieste dei clienti, l’azienda è rapidamente diventata una delle realtà leader in Campania nel settore dell’abbigliamento professionale.


L’azienda offre una vasta gamma di prodotti, tra cui abbigliamento antinfortunistico, indumenti tecnici certificati CEE, abiti per protezione civile e antincendio boschivo, abbigliamento ad alta visibilità, ignifugo, e antiimpigliamento. Inoltre, la Goeldlin Collection produce indumenti per il settore alberghiero e sanitario-ospedaliero, tutti disponibili in una vasta gamma di colori e accessori.

Antonio Goeldlin, il fondatore e amministratore unico della società, ha iniziato il suo percorso imprenditoriale a soli quindici anni, quando ancora studiava per diventare odontotecnico. Fin da giovane, Antonio ha mostrato uno spiccato spirito imprenditoriale, che lo ha portato a creare una rete di vendita di camici professionali per i suoi compagni di scuola e insegnanti. Questa iniziativa iniziale è stata il trampolino di lancio per quella che sarebbe diventata la Goeldlin Collection.

Nonostante non provenisse da una famiglia di imprenditori, Antonio ha

sviluppato autonomamente la sua vocazione imprenditoriale. Grazie alla sua

creatività e al suo carattere avventuriero, è riuscito a trasformare un’idea in una

realtà di successo, superando anche le iniziali resistenze familiari. Dopo aver

completato gli studi e conseguito una Laurea in Scienze e Discipline Motorie,

Antonio ha continuato a dedicarsi alla sua passione per l’imprenditoria,

determinato a non conformarsi a una vita lavorativa monotona.

Oggi, la Goeldlin Collection è un’azienda affermata, con solide fondamenta a

Nola, all’interno del Cis, e sta già espandendo il suo mercato a livello nazionale. 

Antonio Goeldlin può guardare con orgoglio e grande soddisfazione  ai risultati

ottenuti finora, ma il suo obiettivo è continuare a crescere e a espandere il bacino

di utenza della sua azienda. La Goeldlin Collection, con la sua capacità di adattarsi

alle esigenze del mercato e di offrire prodotti di alta qualità a prezzi competitivi, è

destinata a diventare un punto di riferimento sempre più importante nel

panorama dell’abbigliamento professionale.

La nuova edizione di NYCANTA: la musica vola a New York

La XVI Edizione di NYCANTA s’avvicina, portando con sé l’essenza della musica italiana fino al cuore pulsante di New York. Questo festival, che si è guadagnato una posizione di prestigio nel panorama musicale globale, promette quest’anno un’edizione ancora più entusiasmante e all’insegna dell’innovazione, senza mai perdere di vista la tradizione che lo caratterizza.

L’Associazione Culturale Italiana di New York (ACINY), ideatrice e promotrice di questo Contest, ha scelto la società GLocal Media srl, presente a Milano e Sanremo, per curare le selezioni, tanto italiane quanto internazionali.

Con l’arrivo di Glocal Media, al contest è stato da subito data una nuova direzione grazie ad una serie di nuove iniziative, come la presentazione del concorso durante il Festival di Sanremo 2024 e la realizzazione di un nuovo sito web, molto innovativo, che mette in risalto la storia del concorso e si prepara a ricevere le iscrizioni e presentare gli artisti selezionati. Inoltre Glocal Media ha scelto Il M° Massimo Morini come Direttore Artistico per il percorso di tutte le selezioni, sia italiane che estere, la cui carriera è costellata da ben 34 partecipazioni, di cui 8 vittorie al Festival di Sanremo. La sua guida sarà una garanzia per gli iscritti e garantirà che sul palco di NYCANTA saliranno artisti di talento, pronti a emozionare il sempre più vasto pubblico.

Da oltre quindici anni, NYCANTA è testimone del legame che unisce gli italiani nel mondo dimostrato dai suoi tantissimi ospiti provenienti non solo dal mondo della musica, ma anche dalla televisione, dal cinema e dal teatro, riflettendo la ricchezza e la diversità dell’italianità. New York è senza dubbio la città che offre una importante vetrina internazionale per tutti i partecipanti ed è anche un modo di testimoniare la loro vicinanza ai tanti italo-americani che tanto hanno dato per la crescita di quel paese.

La grande finale si terrà il 13 ottobre all’Oceana Theater di New York, in concomitanza con le celebrazioni per il Columbus Day.

L’Evento godrà di una vasta copertura mediatica, con la trasmissione su RAI2Rai Italia e disponibilità successiva su Rai Play,

oltre alla diretta radiofonica su ICN New York e Radio Sanremo, garantendo così un’eco internazionale.

Il percorso verso la finale newyorkese parte da Sanremo, dopo una serie di audizioni in tutta Italia con la finale italiana prevista

per la prima settimana di settembre dove verranno scelti i 5 vincitori in Italia e i 5 vincitori provenienti dal resto del mondo. Tutti

gli artisti scelti avranno l’opportunità di cantare sul palco nella serata evento del NYCANTA a New York per contendersi la

vittoria finale ed entrare nell’Albo d’Oro dei vincitori.

GLocal Media ha previsto un tour su tutto il territorio italiano per ascoltare gli iscritti. Per gli iscritti all’estero, invece, il processo

di selezione avverrà in videoconferenza dove non sono presenti partner locali che in quel caso si occuperanno delle selezioni live.

Le voci di super ospiti italiani e di un noto presentatore aumentano l’attesa per un Evento che promette di essere memorabile, non

solo come vetrina per il talento musicale italiano, ma anche come ponte culturale tra Italia e Stati Uniti.

Le iscrizioni e i casting sono aperti. 

Per informazioni e iscrizioni: www.nycanta.com
Mail: info@nycanta.com

Tel. 02.8089.8681
https://www.facebook.com/nycantaofficial
https://www.instagram.com/nycanta_official
Ufficio stampa Sante Cossentino per Massmedia comunicazione

Massimiliano Caroletti produttore per il grande schermo con progetti internazionali : una vita per il cinema e connubio vincente con Eva Henger sceneggiatrice

Tre nuovi interessanti progetti attendono il produttore Massimiliano Caroletti, che con Eva Henger vedrà anche la loro vita sul grande schermo in attesa di altre sorprese .
Il primo progetto vede impegnato Caroletti, in questo caso insieme ad Alberto De Venezia, si intitola Pin Hacked. Si tratta di un cortometraggio che ha uno spessore sociale, visto che tratta un argomento in grado di generare diverse riflessioni. Realizzato dall’Istituto Padre Luigi Monaco di Capua, che ha tra i suoi obiettivi quello di aiutare ragazzi che provengono da famiglie problematiche, il film – che potrebbe approdare al Giffoni Film Festival – mette al centro della scena e denuncia le modalità con le quali diverse ragazze minorenni vengono costrette a scattarsi foto osé, poi girate in varie chat di WhatsApp e non solo.
Il secondo lavoro, intitolato The Contract, ha come regista Massimo Paolucci ed è prodotto da Tm Entertainment , Ipnotica e Sandro Lazzerini, e nasce con ambizioni davvero grandi . Nato da un’idea di Massimiliano Caroletti, è stato scritto da Eva Henger, ormai immersa da diversi mesi nel ruolo di sceneggiatrice. Un film che ha nel cast diversi attori internazionali: da Kevin Spacey, che Caroletti ha corteggiato per più di otto mesi fino a convincerlo a calarsi nei panni del Diavolo, a Eric Roberts e Vincent Spano . Una narrazione, quella di The Contract, che rimanda alle atmosfere di due pellicole cult del cinema statunitense: Ascensore per l’inferno e L’avvocato del diavolo, nei quali quest’ultimo venne interpretato rispettivamente Robert De Niro e Al Pacino. Attualmente, sono in corso le riprese, il cui termine è previsto per il prossimo 2 marzo 2024 a Roma.
Infine, sono partite le riprese di Diva Futura che racconta la storia di Riccardo Schicchi, e in questo caso

Caroletti e la Henger saranno indirettamente protagonisti sul grande schermo con la la loro vita vera tra

passato e presente . Diretto da Giulia Steigerwalter, Nastro d’Argento e David di Donatello alla sua opera

prima con Settembre, è tratto dal libro Non Dite A Mia Mamma Che Faccio La Segretaria, scritto dalla

storica segretaria di Schicchi Deborah Attanasio, e ripercorre la nascita della famosa agenzia Diva Futura,

che ha lanciato star del cinema a luci rosse come Ilona Staller, Moana Pozzi e Eva Henger. Quest’ultima ,

dopo un matrimonio con Riccardo ha incontrato Massimiliano Caroletti, pur restando sempre vicina a

Schicchi fino al suo ultimo giorno. Dai toni drammatici, il film vede Pietro Castellitto nel ruolo di Riccardo

Schicchi. Davide Iachini è Massimiliano Caroletti, mentre Barbara Ronchi impersona Deborah Attanasio.

Per concludere, Tesa Litvan e Denise Capezza sono Eva Henger e Moana Pozzi.
Tra produzione , emozioni e progetti in cantiere , Massimiliano Caroletti e la Henger sono protagonisti del cinema che conta , peraltro reduci dagli ottimi riscontri di Tic Toc da tempo disponibile su Prime Video .

Un film molto atteso per gli appassionati delle saghe horror : torna finalmente Saw e a curare i dialoghi nonché la direzione del doppiaggio c’è Roberto Chevalier

Un film molto atteso per gli appassionati delle saghe horror : torna finalmente Saw con un nuovo capitolo . E a curare i dialoghi nonché la direzione del doppiaggio c’è Roberto Chevalier , reduce dai successi degli ultimi Top Gun e Mission impossibile come voce ufficiale di Tom Cruise e la serie spagnola Grand Hotel . La pellicola Saw X , decimo capitolo della serie ,  serie di Saw, si posiziona cronologicamente tra gli eventi del primo e secondo film . 

Ambientato tra gli eventi del primo e secondo film, un malato e disperato John Kramer , sempre

interpretato da Tobin Bell,  si reca in Messico – dov’è stato girato – per una procedura medica rischiosa e

sperimentale nella speranza di una cura miracolosa per il suo cancro, solo per scoprire che l’intera operazione è una truffa per frodare i più vulnerabili. Armato di un nuovo scopo, il famigerato serial killer torna al suo lavoro, capovolgendo i truffatori nel suo tipico modo viscerale attraverso trappole subdole, squilibrate e ingegnose.Nato a Roma il 14 maggio 1952. Padre dei doppiatori David Chevalier, Fiore e Arlena Chevalier.
Nome completo: Roberto Chevalier Di Miceli.
Ha vinto due Nastri d’Argento, per il doppiaggio di Eric Bogosian nel film “Talk Radio” (1990) e per il doppiaggio di Tom Cruise nel film “Magnolia” (2000); nel 2002 ha vinto un Anello d’Oro al Festival “Voci nell’ombra” per la sua direzione del doppiaggio del telefilm “CSI: Scena del crimine”.
Vincitore della VII Targa “Riccardo Cucciolla – L’arte della voce, la voce come arte” al Festival “Voci a Sanremo” 2008.
Vincitore della I Targa alla carriera “Claudio G. Fava” al Festival “Voci nell’ombra” 2015.
Vincitore del “Premio Speciale Direzione e Voce – Voci nell’Ombra a Venezia” al Festival “Voci nell’Ombra” 2019.
Vincitore del “Premio Voce e Interpretazione delle Audionarrazioni” per il radiosceneggiato “Michail Gorbaciov – L’uomo del Cremlino” al Festival “Voci nell’Ombra” 2020/21.

Miss Europe Continental, il prestigioso concorso ideato da Alberto Cerqua, è pronto a regalare delle nuove vere e proprie “olimpiadi di bellezza”.

Miss Europe Continental, il prestigioso concorso ideato da Alberto Cerqua, è pronto a regalare delle nuove vere e proprie “olimpiadi di bellezza”. Sono sei le tappe previste per l’undicesima edizione: oltre alla finale europea, che andrà in scena domenica 5 novembre a partire dalle 18.30, per i giornalisti, e dalle 19.30, per gli ospiti, alla Mostra D’Oltremare di Napoli, le finali internazionali si dislocheranno poi al Teatro Sant’Aniello di Castel Volturno in cinque imperdibili date:

17 Novembre World Edition;

20 Novembre Global Edition;

23 Novembre International Edition;

26 Novembre Planet Edition;

29 Novembre Multinational Edition;

In ciascuna finale, cinque Miss candidate delle passate edizioni formeranno un Comitato Tecnico Speciale. Le cinque seguirannotutti gli eventi della undicesima edizione di Miss Europe Continental, supportando e valutando le candidate attualmente in gara, sia sul palco durante l’evento che nei momenti di prove e backstage. Ragazze che, avendo vissuto in prima persona questa esperienza, sapranno supportare e valutare le candidate nel modo appropriato. Si tratta di Valentina Kishko dalla Grecia, di Ariane Maciel dal Paraguay, di Olesya Leuenberger dalla Svizzera, di Nelly Rai da Cipro e di  Valentina Turatti dall’Albania, che però nella finale europea ‘abbandonerà’ provvisoriamente il Comitato Tecnico Speciale per seguire Marco Senise tra il pubblico in qualità di Inviata Speciale, mentre Antonella Salvucci sarà la conduttrice dal backstage. Dopo l’esperienza da inviato, Senise sarà inoltre il conduttore delle cinque date internazionali.

Ecco, quindi, qualche info sul Comitato Tecnico Speciale:

• Valentina Kishko ha rappresentato la Grecia nella decima edizione. Valentina è una fashion Influencer, content creator e editrice di una rivista. Dal 2018 collabora con brand di moda e cosmetici di tutto il mondo, molti di cui è testimonial. La sua popolarità l’ha portata a collaborare con i magazine più in vista della Grecia fino a calcare i Red Carpet di punta di Vogue Greece.

• Ariane Maciel ha rappresentato il Paraguay nella decima edizione. Beauty Queen nata e volto noto nel vastissimo mondo dei concorsi di bellezza, apparsa in copertina su testate di moda internazionali: Advice Magazine, Glamour Bulgaria, QP fashion magazine, e molte altre. Oltre ad essere una modella e figura pubblica, si è dedicata all’imprenditoria, creando due brand di moda e cosmetici di lusso, dedicati e pensati per le donne, nel rispetto di se stesse e dell’ambiente.

• Olesya Leuenberger ha rappresentato la Svizzera nella decima edizione. Donna bellissima, attrice, modella, imprenditrice di successo, attivista e testimonial del noto progetto ambientalista Only One, ha girato il mondo tra gli eventi di moda più in vista degli Stati Uniti e dell’Europa: immancabile da anni la sua presenza al festival di Cannes, ha conquistato copertine e pagine di noti magazine quali Forbes New York, HP magazine, Like Travel, UK reporter e numerosi altri.

• Nelly Rey ha rappresentato Cipro nel 2019. Bellissima influencer e imprenditrice,

protagonista di My Style Rocks, format televisivo dal successo indiscusso. La sua

popolarità e la sua partecipazione a Miss Europe Continental l’hanno portata nei

salotti televisivi delle reti greche e cipriote, tra cui Alpha Cyprus e Open Tv

Greece, e sui Red Carpet più importanti come in occasione del World’s Excellence

Gala dove ha incantato tutti gli spettatori di Fashion Tv.

• Valentina Turatti ha rappresentato l’Albania nella decima edizione. Colpisce di

Valentina la sua disarmante bellezza, che è tuttavia nulla rispetto al suo carattere

esplosivo: modella e talentuosa dj, protagonista del popolarissimo format

televisivo Love Story in onda su Tv Klan, ha mosso i suoi primi passi nel mondo

televisivo intervistata da ABC News Albania.

ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL – UĞUR GÜNEŞ E ROCCO PAPALEO IN CONFERENZA PARLANO DI SENTIMENTI E MUSICALITÀ

Come previsto, una folla emozionata e impetuosa ha accolto l’arrivo di Uğur Güneş, ospite
dell’undicesima edizione dell’Ariano International Film Festival e protagonista di una
conferenza stampa presso l’atrio del Palazzo degli Uffici di Ariano Irpino. L’ultima giornata
della kermesse campana, domenica 6 agosto, si è infatti aperta con un incontro, aperto a
stampa e pubblico, con l’attore turco, celebre per la serie “Terra amara”, e con il lucano
Rocco Papaleo, tornato di recente sul palco con uno spettacolo acustico, “Divertissement”,
che ha fatto registrare il sold out. Ed è stato proprio Papaleo a prendere la parola per primo
e a lanciare il messaggio più importante: “Io mi sento a casa ed è un piacere essere qui”.
Dopo aver raccontato che tipi di bambini fossero e aver condiviso dei ricordi affettuosi, gli
ospiti hanno raccontato qualcosa dei loro progetti. Celebre per aver preso parte alla serie
turca “Terra Amara”, Güneş ha spiegato come “la storia si ispiri a vite reali, parlando di
sentimenti, per cui tutti possono rispecchiarcisi” e ha aggiunto di non aver mai immaginato
un simile successo. Papaleo, dal canto suo, a ridosso dell’uscita del suo ultimo film
“Scordato”, ha svelato di aver realizzato “un film fortemente autobiografico”. Sul
coinvolgimento di Giorgia, di cui è sempre stato un grandissimo fan, ha sottolineato che “era
perfetta il ruolo, perché la musicalità è fondamentale nella recitazione, bisognava solo
convincerla di avere questa corda”. Proprio su questo discorso ha insistito: “Quando io
canto, recito anche. Ma quando recito, canto senza farmene accorgere. Per recitare è
necessario essere veri, ma serve anche la musicalità”. Al termine del ricco incontro, è stato
Papaleo a prendere il microfono per un accalorato alla politica: “Abbiamo bisogno di
cultura al sud, i ragazzi devono essere supportati e guidati, cogliamo l’opportunità di
promuovere il cinema con lo scopo di migliorare e crescere”.

AIFF 11 – Premiazione Made in Campania, verso un weekend dicosplayer e cinema

AIFF 11 – Premiazione Made in Campania, verso un weekend di
cosplayer e cinema
Mentre ci si avvia alle giornate conclusive di questa undicesima edizione dell’Ariano
International Film Festival, il weekend si è inaugurato con la premiazione dei
cortometraggi Made in Campania. 7 titoli si sono contesi il riconoscimento, consegnato
nella serata di venerdì 4 agosto all’Auditorium Comunale Lina Wertmüller.
La sesta giornata si aprirà con un nuovo imperdibile workshop, dal titolo “Un viaggio
attraverso la cinematografia”, in programma alle ore 10, presso la sala del Palazzo degli
Uffici. Sarà il romano Roberto Girometti, noto direttore della fotografia, sceneggiatore,
regista e critico cinematografico, a curarne ogni aspetto e a condurre il pubblico alla
scoperta della Settima Arte.
Il pomeriggio vedrà invece l’attesissimo ritorno dei Robottoni di Wasama Creative Factory,
che sfileranno per le vie del centro di Ariano Irpino e della Villa comunale, affiancati dal
Team Avengers. I celebri cosplayer sbarcano nella kermesse campana, direttamente dal
Super Hero Show on Tour. Appuntamento alle ore 17, per vederli sfoggiare i loro incredibili
e ricchissimi costumi, che vi lasceranno a bocca aperta.
A seguire, alle ore 18,00, presso l’atrio del Palazzo degli Uffici, si terrà la conferenza stampa
del film “Tic Toc”, dove saranno presenti alcuni protagonisti del cast, come Eva Henger,
Valentino Marini e il produttore Massimiliano Caroletti, che risponderanno alle domande
del pubblico presente.
Giochi di illusionismo precederanno l’evento conclusivo della serata: alle ore 19, sempre alla
Villa comunale/Pietro Paolo Parzanese, il giovanissimo Max Magicyan saprà intrattenere
con le sue abilità e il suo cubo di Rubik tutti i curiosi e gli appassionati.
Infine, alle ore 21,00, l’Auditorium Comunale Lina Wertmlüler accoglierà gli

spettatori


dell’attesa pellicola “Tic Toc”, accompagnata per l’occasione dai protagonisti Eva Henger e
Valentino Marini, e dal produttore Massimiliano Caroletti. Un dibattito con gli ospiti
seguirà la proiezione.

● Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Boom di ascolti per la prima di “Azzurro…storie di mare”

Boom di ascolti per la prima di “Azzurro…storie di mare”

– Il format vince con picchi di share oltre il 20% –

Boom di ascolti per il primo episodio di “Azzurro…storie di mare”, che riparte vincendo con il 19,64% di share superando la media di 1.001.000 spettatori. Il programma, ideato e condotto da Beppe Convertini e prodotto da Zeus Group ,ha catturato l’attenzione del pubblico italiano raggiungendo picchi di share oltre il 20%.

“Sono davvero emozionato e felice – commenta Convertini – per oltre il milione di persone che ci hanno seguito in questa prima puntata di Azzurro…storie di mare, salpata da Ponza fino alla splendida Gaeta. Ringrazio di cuore il nostro straordinario pubblico di Rai 1 per averci dato ancora una volta fiducia. Ci rivediamo dopo lo stop per la Santa Messa del Papa da Lisbona il prossimo 13 agosto alle 9:40 sulla rete ammiraglia con un episodio davvero speciale perché salperemo da una città meravigliosa, Napoli, per raccontare tradizioni,storie,gente,cucina,usi,costumi e mestieri di mare nella splendida Campania con Maurizio Casagrande e Franco Ricciardi!

“Ero convinto che il lavoro di qualità ripagasse – commenta il produttore Gennaro Coppola – ma il risultato della prima puntata è andato oltre le mie più rosee aspettative. Per questo devo ringraziare un talento puro come Beppe Convertini, il mio socio Gianmarco Ravo, il nostro regista Daniele Carminati, sempre attento e preciso, ed il nostro capo degli autori, Gianluca Imparato, insieme a tutto lo staff che ha partecipato a questo strepitoso traguardo. Come dico sempre, per avere successo in tv il segreto è quello di innovare piuttosto che emulare altri prodotti”.

Grande successo per la prima edizione di Outdoor Film Festival

È calato il sipario sulla prima edizione di Outdoor Film Festival a San Valentino

Torio, una prima edizione che si è conclusa ieri sera, dopo quattro lunghi giorni,

intensi, di cinema e con la presenza di grandi ospiti del mondo del cinema,

personaggi illustri sia internazionale che nazionali. Un grande successo di

pubblico che di critica ed ora già si pensa alla prossima edizione. Organizzazione

già a lavoro e amministrazione pronta a sostenere la seconda edizione.

Si chiude la prima edizione di Outdoor Film Festival.


Un successo straordinario per il primo festival in Campania del cinema e delle

serie TV realizzato interamente all’ aperto.

Una quarta ed ultima giornata davvero intensa ma emozionante da tanti punti di vista.

I tanti giovani che hanno partecipato alle masterclass (scuole di formazione

cinematografica) ed alla giuria popolare hanno oggi ricevuto gli attestati di

partecipazione, ed e’ stato bello vederli soddisfatti per l’ esperienza praticata.

E poi l’ aperitivo con i partner e l’ Amministrazione Comunale a Villa Rosalia.

E poi i tanti artisti, registi, attori e critici che hanno animato il festival nei giorni

passati, che sono ritornati tra noi per questa serata finale: Michael Caton – Jones,

Maria Sole di Maio, Luca e Mattia Cantore D’ Amore.

La giornata si e’ poi chiusa nell’ arena della Villa Comunale “Giuseppe Corazziere” con molti degli attori e registi che hanno partecipato al cast del film “Mi Raccomando” girato in buona parte a San Valentino Torio tra il 2020 ed il 2021 e del quale e’ stata mandata l’ anteprima proprio ieri sera.
Davvero un bellissimo film che dal 13 Luglio sara’ nelle sale cinematografiche, diretto ed interpretato da Ciro Villano, con Maurizio Mattioli, Anna D’ Auria, Antonio Medugno e tanti altri.

“Abbiamo istituito anche il Premio Carmela Buono, per ricordare la nostra cara amica e concittadina prematuramente scomparsa, che era sempre disponibile con tutti e che ha aiutato tanto per le riprese del film “Mi raccomando”. – spiega il sindaco di San Valentino Torio Michele Strianese –

Per tutto questo ringraziamo in primis l’ Associazione Culturale Soffermiamoci del Presidente e Direttore Artistico Giuliano Squitieri e tutti gli associati, grazie al quale straordinario lavoro e’ stato realizzato un grande evento di cultura ed arte per il nostro paese.

Grazie anche a tutti gli sponsor privati e agli imprenditori del territorio che hanno creduto in questa iniziativa, nonché a tutta l’ Amministrazione Comunale di San Valentino Torio per il sostegno convinto.

Siamo gia’ pronti a sostenere la prossima edizione e lo sforzo che metterà ancora in campo l’ Associazione Soffermiamoci”.

A Terni in corso le riprese di “Amici per caso per la Regia di Max Nardari” nel cast anche Marina Suma, Daniele McVicar e Ludovico Fremont

La troupe resterà in Umbria fino al prossimo 8 luglio

Tra gli attori anche gli umbri Giulia Schiavo e Mirko Frezza. Nel cast Filippo Tirabassi,
Filippo Contri, Marina Suma, Daniel McVicar, Rocco Fasano, Beatrice Bruschi e Ludovico Fremont


Perugia, 21 giugno 2023 – Umbria sempre più protagonista e cornice di produzioni cinematografiche. In
questi giorni, fino al prossimo 8 luglio, il regista Max Nardari sarà a Terni per girare le scene del suo ultimo
film, intitolato “Amici per caso”, finanziato con il “POR-FESR Umbria 2014-2020 Asse 3 – Azione 3.2.1.
Avviso Film Fund 2021”, avviso pubblico di sostegno alle imprese audiovisive della Regione Umbria. La
pellicola prodotta dalla Reset Production di Nardari – con produzione esecutiva della casa cinematografica
umbra PH Neutro Film e con l’organizzazione di Sara Paolucci – uscirà nelle sale cinematografiche nel
febbraio 2024 in occasione della festa di San Valentino. La preparazione del film ha ricevuto il supporto
tecnico e logistico di Umbria Film Commission.


A Terni il set si snoderà tra Villa Ronchini, Villa Centurini e Piazza Tacito, dove sarà girata intorno alla
fontana un’importante scena in notturna con tutti ballerini umbri. Molti gli attori coinvolti nella pellicola a
partire dai due protagonisti tra cui il figlio di Giorgio Tirabassi, Filippo (celebre per aver partecipato alla
serie tv “Tutto può succedere”), e Filippo Contri (tra le sue serie tv c’è “Vita da Carlo” con Carlo Verdone).
In scena anche due attori umbri Giulia Schiavo di Orvieto (tra i suoi film “Sotto il sole di Riccione” e la serie


Netflix “Skam Italia”) e Mirko Frezza di Spoleto (protagonista della quarta stagione della serie tratta dai
romanzi di Antonio Manzini ovvero “Rocco Schiavone”). Fanno parte del cast anche Marina Suma, icona
degli anni ’80 e ’90 al suo ritorno al cinema; Daniel McVicar, noto per il suo ruolo di Clarke Garrison nella
soap “Beautiful”; Rocco Fasano e Beatrice Bruschi, entrambi nel cast di “Skam Italia”.

“Questo film – afferma Max Nardari – racconta la storia di due ragazzi, unogay e l’altro omofobo,


interpretati da Filippo Tirabassi e Filippo Contri, apparentemente diversi tra di loro e che si ritrovano a


convivere. Con il tempo impareranno ad apprezzarsi, ad aiutarsi e andare oltre le apparenze. Èun buddy


movie, una commedia dove viene celebrata l’amicizia e non l’amore, rifacendoci alla più alta commedia


francese”.


Per Nardari questo non è il suo esordio in Umbria con la macchina da ripresa. “Qualche anno fa – prosegue


– ho girato sempre a Terni il film ‘La mia famiglia a soqquadro’ con Marco Cocci, Bianca Nappi ed Eleonora


Giorgi, andato in onda nel 2021 su Rai 1 in prima serata. È stato seguito da circa 2milioni di persone e ha


vinto numerosi premi. Sono tornato qui perché mi trovo molto bene a lavorare a Terni, qui è tutto


compattato. È più facile che girare a Roma”.


Tra le curiosità c’è da menzionare la presenza Jean-Michel Byron, ex-frontman dei Toto, gruppo musicale


rock statunitense noto soprattutto negli anni ’80, che canterà la celebre canzone “Africa”, che


accompagnerà la scena finale del film e che sarà utilizzata per il trailer.